Nel buio la luce

E poi pensiamo al dovizioso zelo
Nel nostro faticar che spesso è tale
Da aprire l’uscio ad ansie da star male
E l’atra notte ci sorprende, e il gelo;

E poi guardiamo in alto, verso il cielo
A contemplar lo spazio siderale:
La luna dall’aspetto un po’ spettrale
E la Via Lattea, col suo bianco velo.

E tutt’a un tratto, un lampo di chiarezza
Illumina i recessi della mente,
Cacciando il turbamento, la stanchezza

E la divina indifferenza, e il Niente.
E Il cuore si riempie di fortezza
E ci lasciamo andare, dolcemente.

Ottobre 2013 (Ripescata con sorpresa tra le “memorie” di facebook)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: