๐—Ÿ๐—ฎ ๐—ฃ๐—ผ๐—น๐—ผ ๐—ฐ๐—ผ๐—บ๐—ฒ ๐—บ๐—ถ๐˜€๐˜‚๐—ฟ๐—ฎ ๐—ฑ๐—ฒ๐—น๐—นโ€™๐—˜๐˜€๐˜€๐—ฒ๐—ฟ๐—ฒ

Lโ€™inizio รจ uguale per tutti: non appena il mentolo si accomoda nel cavo orale, lโ€™estremitร  della lingua, con un colpo sapiente, stampa la ciambellina sul palato frontale.

Negli istanti che seguono si attiva uno spartiacque esistenziale che divide lโ€™umanitร  in tre categorie: i sucanti, i fricanti, i trituranti.

Ai due estremi รจ lโ€™indole a condurre:

  • il PAZIENTE troverร  quellโ€™angolo della bocca che piรน si confa allo stato di scioglimento del disco, in un processo che interesserร  le molli caverne che separano guance e gengive, e che inequivocabilmente terminerร  sulla base dellโ€™alveo glottale – la lingua come una coperta – dove la fragile aureola porterร  a compimento, ad occhi chiusi, la sua missione dissolutiva;
  • il PRECOCE mastica rumorosamente e ingoia.

Non sorprendentemente, ๐•š๐•Ÿ ๐•ž๐•–๐••๐•š๐•  ๐•ค๐•ฅ๐•’๐•ฅ ๐•ง๐•š๐•ฃ๐•ฅ๐•ฆ๐•ค, allโ€™interno di quella regione in cui gli istinti diventano placido strumento di supporto alla ricerca del vero: la Ragione.

รˆ qui che lโ€™INTENSO unirร , alla cura necessaria per mantenere lโ€™integritร  dellโ€™anello piperito, una pressione utile ad estrarne i succhi rinfrescanti, coinvolgendo attivamente (e non senza rischi) le superfici dure dei molari e le terga di incisivi e canini; ๐••๐•ฆ๐•๐•”๐•š๐•ค ๐•š๐•Ÿ ๐•—๐•ฆ๐•Ÿ๐••๐• , questi provocherร  una frattura pulita allโ€™animella evanescente per ruminare ritualmente e con soddisfazione le ultime polveri.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: